venerdì 26 settembre 2014

NonRecensione Trent'anni e li dimostro di Amabile Giusti

Carlotta ha quasi trent'anni, e si considera una sfigata cronica: raggiunge il metro e sessanta solo con i tacchi a spillo, ha una famiglia decisamente folle e all'orizzonte non vede l'ombra di un fidanzato come si deve. Non solo: è appena stata licenziata a causa della sua irrefrenabile schiettezza... ma ora, per arrivare a fine mese, è costretta ad affittare una stanza del suo appartamento. Luca, il nuovo inquilino, ha molti prò (è bellissimo, fa lo scrittore, è dannatamente simpatico) ma altrettanti contro: è disordinato, fuma troppo e ha il pessimo vizio di portarsi a casa le sue conquiste, una diversa ogni notte. Carlotta non chiude occhio e in più si sente una vera schifezza. Non lo ammetterebbe mai, ma quel maschio predatore che tratta le donne come kleenex e gioca sul fascino tenebroso del romanziere la sta facendo innamorare. In una girandola di eventi sempre più buffi, tra una madre terribile, una sorella bellissima e gelosa, una tribù di parenti fuori controllo, un nuovo lavoro tutto da inventare e molti incontri ravvicinati con Luca e le sue fidanzatine di passaggio, Carlotta imparerà che è lei la prima a dover credere in se stessa...




 So che dovrei andare a dormire e scrivere questa recensione domani, dopotutto, domattina devo alzarmi ad un’ora decente e sono già le 2,30… ma che ci posso fare? 
Mi piace scrivere le mie impressioni di getto, appena finito il libro… 
Il libro di cui vi voglio parlare è “Trent’anni e li dimostro” di Amabili Giusti, che avevo già conosciuto tramite il libro “Cuore Nero” ( di cui spero ardentemente di leggere presto il seguito…) .
È stato un libro bellissimo…un’esperienza rara, mi sono trovata a ridere e piangere tra le sue pagine…a essere frustrata e arrabbiata e piena di speranza e illusioni come Carlotta, la protagonista della storia.
 Ho vissuto e sospirato tra le pagine di questo libro e adesso mi manca come un vecchio amico che ci saluta.. Carlotta mi ha emozionato tantissimo, per il suo carattere così gioioso, come un girasole, per il suo sarcasmo e la sua voglia di vivere, per il suo amore così potente e viscerale per Luca.
Ho trovato qualcosa di me in Carlotta, ma anche qualcosa che vorrei essere..credo sia questo quello che mi piace di più dei libri, in essi possiamo trovare tanti maestri, tanti insegnamenti che non avremmo mai immaginato..
Le parole di Amabile Giusti mi hanno divertita, ma anche commossa. 
Ci sono nel libro delle frasi e degli spunti bellissimi, che mi hanno incantata.
Sapete che di solito amo i protagonisti maschili, ma questa volta non è accaduto con Luca…mi ha molto frustrato il suo comportamento…in certi momenti mi ha fatto venire il nervoso e l’avrei strozzato, anzi castrato…
Ho preferito Carlotta, lei sì che mi è entrata nel cuore …. 
Carlotta è innamorata da sempre di Luca, il suo coinquilino, ma lui la considera solo un’amica.
La giovane donna è costretta a sorbirsi ogni sera le conquiste sessuali del bel coinquilino e ad accontentarsi di essere solo una confidente, per quanto ne soffra terribilmente..
Luca non sembra accorgersi dei sentimenti di Carlotta e continua imperterrito con il suo stile di vita fatto di conquiste di una notte…
Il comportamento di Luca mi ha ferita, forse perché mi ero identificata a tal punto con Carlotta che era come se fossi io a soffrire per lui…(addirittura!)
A volte mi è venuto da pensare che Carlotta avrebbe fatto meglio a sbattere fuori di casa il ragazzo…ma la nostra protagonista è veramente innamorata di lui…poverina!!
I personaggi secondari sono ben costruiti, alcuni di essi mi hanno fatto emozionato tantissimo, in senso positivo e negativo…ci sono personaggi che si fanno veramente odiare, come la madre e la sorella di Carlotta..tutti i personaggi di Amabile Giusti emozionano fortemente nel bene e nel male, non c’è ne è una di fronte al quale si rimane indifferenti…
 Trent’anni e li dimostro è una storia appassionante, di cui non vi rivelo altro per timore di fare spoiler…ma vi assicuro che è divertente ed emozionante…inoltre è la tipica situazione in cui siamo passate tutte …chi di noi non ha mai sofferto per amore? Quante volte ci siamo ritrovate tristemente relegate nella zona amici? Troppe volte…
Amabile Giusti non si smentisce e conserva il suo stile fluido e coinvolgente, mi piace un sacco questa donna! Vi consiglio vivamente di leggerlo! Sono sicura che vi piacerà tanto quanto è piaciuto a me.
P.s. potete trovare una recensione ( meno colloquiale) scritta da me di questo libro anche su Magazinella...
Adesso vi saluto! altri libri di Amabile mi aspettano impazienti, non voglio farli attendere oltre!

«Ti rammento che anch’io sono una donna.»
Sono un po’ irritata, non tanto perché ha offeso la categoria alla quale dichiaro di appartenere, ma
perché mi parla come se fossi un suo amico al bar. Tra un po’ faremo una scommessa su chi ha il
pisello più lungo e forse ci cimenteremo in una gara di rutti.
«No, tu non sei una donna. Non in quel senso.»
«Grazie per il complimento.»
«Scema!»
Mi si avvicina, e l’asciugamano si sposta, mettendo in evidenza le sue famigerate pudenda e un
frammento di fondoschiena. Si copre ridendo, e mi abbraccia, e non sa quanto mi fa male, e quanto
avrei voglia di dimostrargli che sono donna, invece, in tutti i sensi.

8 commenti:

  1. Io avevo letto la versione autopubblicata e mi era piaciuta moltissimo.. non vedo l'ora di leggere anche la nuova versione :)

    RispondiElimina
  2. L'ho appena prenotato in biblioteca, devo leggerlo per forza!!! Poverina Carlotta, friendzonata così :C ti farò sapere!

    RispondiElimina
  3. Tu non puoi capire quanto io sia contenta che ti sia piaciuto!!
    Luca è un grandissimo disgraziato (che io ho adorato) e spero che nel prossimo libro Carlotta lo punirà un pò ;) e poi lei rappresenta tutte noi ♥
    Questo libro fa bene all'anima....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo ci fosse un seguito...deve essere mio!
      sì..hai proprio ragione...

      Elimina
  4. Carlotta è troppo buona... e Luca se ne approfitta ovviamente! :(
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì...io lo avrei mandato a quel paese...poi dico dico, ma a conti fatti anch'io mi sono comportata come lei...la saggezza scompare quando si è innamorati...

      Elimina