giovedì 19 febbraio 2015

Nonrecensione Il primo bacio a Parigi di Stephanie Perkins


Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. Ma il padre ha deciso di regalarle un’esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi! Peccato che Anna non riesca a prenderla con altrettanto entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l’ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova a mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrirle: Étienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti, un’innata gentilezza e un’irresistibile ironia: St. Clair ha proprio tutto… anche una fidanzata, purtroppo! Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale… Un romanzo divertente, romantico, che scintilla di tutte le luci della Ville Lumière e di un amore inaspettato.


                                                                               La mia recensione



Ciao a tutti allegri marzolini!!!


So che aspettavate con impazienza questa recensione e così vi ho accontentati!!! Oggi potrete leggere la mia opinione su Il primo bacio a Parigi.
Non vi nascondo che mi è piaciuto, molto, anzi moltissimo…
Avevo proprio bisogno di una lettura come questa , sono stati giorni pesanti, prima è stata male mia mamma, poi il mio nipotino…insomma ho avuto un po’ di preoccupazioni e mi ci voleva una lettura leggera e frizzante e l’ho trovata in questo libro.
Il primo bacio a Parigi, è una lettura carinissima, capace di far sognare..dopo averlo letto avrei tanto voluto trasferirmi a Parigi, decolorarmi una ciocca di capelli e scrivere recensioni sul cinema….insomma mi ha proprio presa!
La storia parla di Anna, una ragazza americana che viene mandata dal padre in un collegio a Parigi per un anno.
Inizialmente Anna non ne è per niente contenta, ma lentamente si innamorerà della città e non solo di quella!!!
Incontrerà infatti il bel Etienne St.Clair, affascinante, divertente, ma con una fidanzata!! Come resistere ad una cotta nella città più romantica del mondo? Non sarà per niente facile…
Appena arrivata a Parigi, Anna si sentirà spaesata, non conosce una sola parola di francese…anche solo ordinare qualcosa in mensa diventa un’impresa a dir poco impossibile! Ma al suo fianco ad aiutarla c’è St. Clair e con lui tutto diventa facile e divertente.
St. Clair la guiderà per Parigi, facendole scoprire e soprattutto amare la città e nascerà tra i due una profonda amicizia, o forse qualcosa di più…
È stato bellissimo poter osservare la crescita del rapporto tra Anna e St. Clair, un’amicizia che diventa sempre più profonda e che piano piano si trasforma in qualcos’altro…
Anna è un personaggio che mi è piaciuto tantissimo…ha la passione per il cinema, vuole scrivere fare la recensioni sta e sarà proprio Etienne a farle scoprire il lato cinematografico di Parigi.
Sarà che anche a me piace scrivere recensioni, ma mi sono trovata subito in sintonia con questa ragazza dal carattere forte, ma dolce.
E poi Etienne….Etienne….come non innamorarsi di un personaggio simile? Così divertente, ironico e affascinante? Ovviamente tutte le ragazze si innamorano di lui e anche io non ho fatto eccezione!
È un ragazzo dal cuore d’oro, sensibile, ma è stata la sua autoironia a conquistarmi!
Adoro gli Young Adult, ma il primo bacio a Parigi mi resterà a lungo nel cuore proprio a causa dello stile accattivante, ironico e divertente di Stephanie Perkins….è veramente delizioso!!
Lo consiglio assolutamente a tutti, è un romanzo meraviglioso!!! Mi raccomando leggetelo! Sicuramente leggerò altri romanzi della Perkins….non vedo l’ora che arrivino in Italia!!
Adesso scappo a scrivere il mio romanzo….mi è venuta l’illuminazione e non posso farla scappare….bacioni!!! e fatemi sapere se leggere rete questo libro!!


«Oh, non c’è problema» esclamo in fretta, lasciando andare l’elefantino. «Puoi toccare tuttoquello che vuoi.» Lui si blocca. Prima ancora che mi renda conto di quello che ho detto, sul volto gli passa un’espressione buffa. Non intendevo in quel senso. Non che mi dispiacerebbe.Ma a me piace Toph, e St. Clair ha una ragazza. E anche se la situazione fosse diversa, Mer ha la precedenza. Non le farei mai una cosa del genere, dopo che è stata tanto gentile il mi primo giorno. E il secondo. E tutti gli altri giorni, questa settimana. Inoltre, è solo un bel ragazzo. Niente per cui agitarsi tanto. Cioè, le strade d’Europa sono piene di bei ragazzi, giusto? Ragazzi con fisici curati, tagli di capelli e cappotti alla moda. Non che abbia visto nessuno neanche lontanamente bello quanto monsieur Étienne St. Clair. Ma comunque… Distoglie lo sguardo. Sbaglio o ha l’aria imbarazzata? Ma perché dovrebbe? Sono io l’idiota che parla a sproposito!

6 commenti:

  1. Licia, mi dispiace tanto per tua mamma e il nipotino. Come ti capisco! Lo sai che il mio è da lunedì che all'ospedale per una broncopolmonite... Non ti dico guarda. Per fortuna ho il blog a distrarmi.
    Questo libro lo voglio leggere assolutamente!! Mi piacciono quelle storie quando lui ha la fidanzata e tutto si complica ihihihih! Poi la protagonista è una mia omonima ;p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh! mi dispiace tanto per il tuo nipotino...spero guarisca presto!!

      Elimina
  2. Mi dispiace per tua mamma e il tuo nipotino!
    Felice che il libro ti sia piaciuto.. dev'essere proprio carino.. e poi Parigi *-*

    RispondiElimina
  3. Il tuo entusiasmo è contagioso! Pensavo che questo libro fosse pieno di luoghi comuni e invece...ci farò un pensierino ;) ciao Maria

    RispondiElimina
  4. che bella questa recensione...oraa_? come si fa? ho anche io voglia di andare a Parigi e tingermi una ciocca di capelli

    RispondiElimina